Prossimamente

            ...
Messina

 Index

Index

 Indice

Esclusivo Online-Shop

Film

         ...
Messina

Lost Pictures ∞ Lost Memory?

All'ombra dei muri

A due tempi

Vincenzo Floridia,
o l'ultima rosa di Noto

I Bussmanns nel bosco

MOSTRE

La stanza degli affreschi di Bruno Schulz

Photo Gallery Index

Prestazione di SERVIZI

Bio- / Filmografia

Riflessioni sul mio lavoro

Links

Colofone / ©

Il film – contenuto

Film-Trailer Italiano

Apprezzamenti

Protagonisti

Credits

Luoghi di ripresa

Dati tecnici

Distribuzione

Una metafora attuale e poetica dell'Europa – storia orale – società contemporanea – letteratura – Osservazione a lungo termine

              ...
Messina
– il film

          “...
Messina” è un viaggio cinematografico, contemplativo e critico, in uno dei luoghi cardine dell’Europa.
Sin dai tempi antichi i mari tra Scilla e Cariddi rappresentano una sfida: nei sogni, nella realtà, nei miti e negli spazi della politica del presente.

Uno dei fuochi prospettici del film viene dal romanzo "Horcynus Orca" di Stefano D'Arrigo: quarant’anni dopo la pubblicazione in Italia, il testo viene finalmente tradotto in una lingua straniera (S. Fischer Verlag). La stampa tedesca è rimasta affascinata da questa narrazione epica, dalla ricchezza inattuale del suo linguaggio e ha definito l’opera come l’ultimo grande capolavoro del XX secolo. La geniale trasposizione linguistica realizzata da Moshe Kahn è stata riconosciuta anche con il Premio Italo-tedesco per la traduzione 2015. Seguiranno anche traduzioni negli USA e in Francia (Éditions Le nouvel Attila).

Un’altra prospettiva del film incontra gli spazi politici di Messina, città siciliana ai margini dell’Unione Europea: governata da partiti di centrodestra e centrosinistra, è pervasa dalla corruzione, da infiltrazioni mafiose, da vincoli familiari e sistemi clientelari. Dopo il commissariamento del Comune, viene eletto nel 2013 un sindaco di minoranza, Renato Accorinti, che accende grandi speranze di cambiamento: da anni si adopera con anarchica energia per una democrazia partecipativa, per il rispetto dei beni comuni, per la tutela dell’ambiente e per una società non violenta. E’ sostenuto dal movimento “Cambiamo Messina dal basso”, che si scontra con il degrado del territorio, con il risentimento della popolazione locale di fronte alle crescenti tensioni sociali, con il drammatico flusso di profughi provenienti dal Nord Africa.
Lo sguardo si allarga a osservare il continente europeo e il Mediterraneo: Messina è uno dei luoghi che hanno contribuito a dare vita all’Unione Europea. Sessant’anni dopo la “Conferenza di Messina” la città riflette sull’Europa, sulle condizioni critiche della periferia, sugli effetti contradditori di meccanismi complessi: l’attuale Unione Europea appare paralizzata dalla propria macchina burocratica e da sistemi farraginosi che dal centro si espandono a tutti i livelli.

 Il regista Benjamin Geissler osserva da diversi punti di vista le condizioni di vita attuale a Messina: attraverso 60 giorni di riprese e inserti di materiali raccolti tra il 2013 e il 2015, ci restituisce immagini ambivalenti della città, nella sua dimensione di paesaggio umano, di luogo storico e simbolico. 

Le citazioni dal romanzo Horcynus Orca, le conversazioni con il traduttore, le impressioni dei lettori si alternano alle interviste con gli amministratori locali, alle voci di cittadini dei diversi strati sociali. Le immagini dei mari che si incontrano nello Stretto diventano metafora letteraria e politica del tradurre, del traghettare da una cultura all’altra, delle connessioni tra storia, politica e territorio, della situazione sociale nel presente, ondeggiante tra tradizione e sfide future. Nel film “… Messina” la narrazione si snoda così a più livelli: crea connessioni tra il passato e il presente, suggerisce letture concrete e simboliche della realtà, apre domande stringenti sul futuro dei paesi che si affacciano sul Mediterraneo.

^ Torna in alto

Apprezzamenti

Una storia di grande impatto. Secondo me è proprio questo il tipo di film europeo di cui abbiamo bisogno oggi:
un film concreto, girato sul posto, che infonde coraggio, che non solo fa richiesta di valori ma li crea con quello che racconta.

Martin Hagemann, Produttore cinematografico e Professore di produzione cinematografica e televisiva alla Filmuniversität Babelsberg KONRAD WOLF

Ho subito visto il film, che mi ha preso. È quel genere di finzione - realtà che vive anche nella scrittura. A parte poi il grande grande D’Arrigo.
Claudio Magris, Premio Erasmo, Premio Principe delle Asturie, Premio internazionale per la pace degli editori tedeschi, professore ospite Collège de France

Finalmente sono riuscito a guardare il suo film – e sono contento di aver aspettato di trovare un momento di calma e concentrazione. Perché le sue immagini mi hanno dato un contorno nuovo del mondo di finzione di D'Arrigo. I lineamenti necessariamente vaghi delle visioni scatenate dal libro hanno preso una determinatezza in cui a momenti pensavo di poter vivere.
E pur non riuscendo ad analizzare e descrivere con esattezza questa sensazione, ho avuto l’impressione che il ritmo del suo film trasportasse il ritmo forte, e spesso dominante, della prosa del libro in una nuova dimensione.
Un commento, un confronto intellettuale, e allo stesso tempo è la "realizzazione" per mezzo delle immagini.
Per questo mille grazie il Suo

Hans Ulrich Gumbrecht, Professor of Literature and Comparative Literature, Stanford University, California, USA, professore ospite Collège de France

^ Torna in alto

Protagonisti – Hanno contribuito in ordine di apparizione:
Moshe Kahn
Traduttore, Berlino
Ivana Parisi Sociologa, Messina
Renato Accorinti Sindaco di Messina
Antonio Le Donne segretario/direttore generale di Messina
Mario Lettore dell' Horcynus Orca, Messina
Pier Paolo Zampieri Sociologo, Messina
Prof. Gaetano Giunta Fisico, Presidente della Fondazione Horcynus Orca, Messina
Pietro Cirone Pensionato, Messina
Luigi Sturniolo Consigliere comunale, Messina, Nizza di Sicilia ME
Prof. Girolamo Lo Verso Psicanalista, Lettore dell' Horcynus Orca, Palermo
Paolo Pagani Fiumefreddo CT
Prof. Paolo Jedlowski Sociologo/Filosofo, Università della Calabria, Rende CS
Prof. Guido Signorino Vice-Sindaco di Messina, Economista
Giovanni Rotondo Pensionato, Torre Faro – Messina
Anna Monastro Impiegata, Ufficio del sindaco di Messina
Alessio Ciacci Amministratore, Liquidatore, Messinaambiente, Capannori LU
Prof. Antonio Maria Perna Assessore alla Cultura a Messina, Sociologo, Economista, Reggio Calabria RC
Salvo Trimarchi Libraio, Messina
Gaetano Cacciola Assessore di Mobilità, Energia Innovazione e Vigili Urbani, Messina
Autista ATM, Messina
Abitante Giostra-Alta, Messina
Bimbo del pescatore Grotte, Messina
Vittorio Condurso Nostromo, Lega Navale Italiana - Sez. di Messina
Gigi Spedale Produttore culturale, Messina
Clelia Marano Assistente sociale, Messina
Coro-Manifestanti Messina
Pier Ferdinando Casini UDC, Presidente della Commissione Esteri del Senato
Mohammed Refaat Presidente Centro Islamico Culturale Messina
Vincenzo Floridia Noto SR
Massimo Camarata Occupante scuola, Messina
Filomena Romeo Occupante scuola, Messina
Mohammed Aguennouz Vicepresidente Centro Islamico Culturale Messina
Prof. Lucia Risicato Criminologa, Uni. Messina
Giovanni Forestieri Giornalaio, Messina
Uomo Messina
Imam Messina
Portatori processione della "Madonna della Lettera", Messina
Antonio Tavilla Capo portatori processione della "Madonna della Lettera", Messina
Coro dell’Università degli Studi di Messina "Inno alla Gioia"
Stefano Lanuzza Firenze
Allenatore Migrante scuola occupata, Messina
Vogatori Lega Navale Italiana - Sez. di Messina
Giuseppe Spadaro Timoniere, Lega Navale Italiana - Sez. di Messina
Cecilia Caccamo movimento “Cambiamo Messina dal basso”, Messina
Benjamin Geissler Amburgo
u.v.a.

^ Torna in alto

Credits

Idea, Sceneggiatura, Regia, Camera, Montaggio ed Effetti
Benjamin Geissler

Fonici
Patrizio Celano
Gigi Spedale
Benjamin Geissler

Produttori
Benjamin Geissler, Germania
Gigi Spedale e Vincenzo Tripodo, Italia

Il romanzo HORCYNUS ORCA di Stefano D'Arrigo è pubblicato da Rizzoli (RCS Libri S.p.A.)
HORCYNUS ORCA è pubblicatonella traduzione tedesca di Moshe Kahn da S. Fischer Verlag, 2015
HORCYNUS ORCA è stato tradotto
in inglese da Stephen Sartarelli
in francese da Monique Baccelli e Antonio Werli, Éditions Le nouvel Attila
in spagnolo da Miguel Angel Cuevas

Le citazioni da  HORCYNUS ORCA sono state lette nella versione
italiana da Antonio Gullo
tedesca da Bernt Hahn
inglese da John Reed Middleton

Sottotitoli in tedesco e italiano
Benjamin Geissler
Sottotitoli in inglese 
John Reed Middleton 

Produzione 
Benjamin Geissler Filmproduktion, Germania e MARVIN BROS Film Production s.r.l., Italia
Realizzato in collaborazione con la Regione Siciliana – Sicilia Film Commission:

  e 

Si ringrazia
Maurizio Acri, Moshe Kahn, Stephen Sartarelli, Bernt Hahn,John Reed Middleton, Giuseppe Cardullo,
Monique Baccelli, Antonio Werli, Miguel Angel Cuevas
CITTÀ DI MESSINA per il patroncinio gratuito, il Coro dell’Università degli Studi di Messina
la Lega Navale Italiana - Sez. di Messina; Nostromo: Vittorio Condurso, Timoniere: Giuseppe Spadaro, 
Vogatori: Antonio Fiannacca, Andrea Rotondo, Nino Neri, Roberto Manganaro
e tutti quelli che hanno reso possibilela realizzazione di questo film

^ Torna in alto

Luoghi di ripresa

Messina • Provincia di Messina • Reggio Calabria • Provincia di Reggio Calabria • Berlin • Hamburg

Dati tecnici

Germania / Italia 2016, durata: 139'15" min., colore e b/n
Formato originale: Digital Full HD 1920x1080, 16:9, Stereo
Altri  formati disponibili: DCP, DVD, VoD
Lingue disponibili
Versione inglese:
sottotitolata con citazioni lettararie lette in inglese
Versione tedesca:
sottotitolata con citazioni lettararie lette in tedesco
Versione italiana:
sottotitolata con citazioni lettararie lette in italiano
– Versioni opzionali: francese e spagnolo

^ Torna in alto

Distribuzione

Benjamin Geissler Filmproduktion

Grandweg 90 B

D-22529 Hamburg

Tel.: +49 - 40 - 551 66 82

Per ulteriori informazioni: info(at)benjamingeissler.de

^ Torna in alto